Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Home

Meteo

Counter

Locations of visitors to this page
3 maggio 2012 4 03 /05 /maggio /2012 21:34

IMG 1665 6 elaborazione copia

Quando l'ho vista sulla copertina, lì in alto a destra, ho sgranato gli occhi e ho chiamato Miriam a gran voce perchè la vedesse anche lei e me ne desse conferma.

Era solo una foto, una piccola foto e non che non ci avessi creduto e sperato. Ma avere la conferma di aver vinto mi ha fatto sobbalzare.

Mi spiego. Qualche tempo fa Coelum Astronomia (la mia rivista preferita, manco a dirlo) ha proposto ai suoi lettori un piccolo concorso: ritrarre le lune Medicee di Giove, Io, Europa, Ganimede e Callisto, accostati prospetticamente ad una figura umana. In più le dimensioni apparenti del sistema celeste e delle persone dovevano essere confrontabili.

L'idea era sorta in seguito alla pubblicazione di una splendida immagine realizzata da Claudio Pra la quale ritraeva Giove e le sue lune appena sulle cime dolomitiche dei Monti Pallidi. "Perchè non una figura umana invece che un monte", avranno pensato in redazione, da qui la proposta ai lettori di una sfida per l'estate.

Subito la testa si è messa a friggere in cerca di espedienti tecnici per realizzare le idee che via via venivano a me e a Miriam. Dapprima è apparso tutto facile, bastava mettersi in fila con i soggetti da ritrarre; poi tutto complicato, perchè era necessario che l'allineamento si verificasse in tempi rapidi e lungo un piano inclinato. Quando ci siamo resi conto che in tutto l'arcipelago de La Maddalena non c'era un posto che realizzasse tutte le condizioni necessarie stavamo quasi per mollare. Sembrava facile ma non lo era e devono essersene resi conto anche nella redazione di Coelum perchè, inaspettatamente, il concorso per l'estate é diventato concorso anche per l'autunno.

L'allungamento dei tempi ci ha concesso di cercare il posto giusto anche in Costiera Amalfitana dove abbiamo trascorso un breve periodo di vacanza. Allineata in direzione Est-Ovest e ricca di colline a picco sul mare, ero convinto potesse offrirmi quello che cercavo. Ero riuscito anche a calcolare l'esatta disposizione e ad individuare la postazione perfetta, ricca persino di suggestioni paesaggistiche ed architettoniche: l'Hotel Luna, posizionato sul tornante che apre proprio sulla città di Amalfi. Dal pennello del porto che si protrae sul mare, avrei potuto riprendere mio fratello Luigi e il nostro amico Antonio. Alle spalle i Monti Lattari avrebbero fatto da sfondo.

Tutto pronto quindi. All'ora stabilita siamo lì. Ora Giove doveva semplicemente sorgere nel punto giusto e renderesi visibile coi suoi satelliti, al resto avrei pensato io.

Sono riuscito a coordinarmi con Gigi ed Antonio grazie agli handie-talkie, ma con Giove e le nuvole basse sull'orizzonte l'intesa non c'è stata. Per due sere di fila l'allineamento si è verificato tra la foschia nonostante regnasse il sereno.

Stavamo quasi per desistere quando, pur di non arrenderci, ci è venuta in mente un'alternativa: Atrani, la sua spiaggia e la salita della "Maddalena"... quasi un presagio.

Quella sera, quando era chiaro che non avremmo ottenuto nulla da Amalfi, siamo corsi ad Atrani distante solo un chilometro. Non potevamo buttare via quell'occasione: avremmo rischiato di non travare più il giusto allinemeto dei satelliti. Già, perchè bisognava tenere conto persino della posizione dei satelliti attorno al pianeta. Dovevano essere tutti visibili (non in transito sul pianeta o dietro di esso) e ben distanti tra loro così da poter essere ripresi. Ormai non restavno molte sere utili per cui "tutti di corsa ad Atrani".

Mentre ci posizionavamo, Giove era salito ancora di qualche grado nel cielo sempre più nero lasciando la foschia sotto di sé e realizzando, finalmente, il corretto allinemento.

Tra le risate per le persone che guardavano curiose il fotografo radioamatore e gli amici alla ringhiera a picco sul mare, ho cominciato a ascattare decine di foto. Tra quelle avrei poi trovato quella giusta aggiudicandomi un fantastico rifrattore apo: lo Scopos 66 Baader.

Condividi post

Repost 0
Published by Giuseppe Ruggiero
scrivi un commento

commenti