Overblog Segui questo blog
Edit page Administration Create my blog

Home

Meteo

Counter

Locations of visitors to this page
/ / /

Sta emergendo, tra la comunità degli astrofili, la convinzione che la SEB (South Equatorial Belt) stia tornando a far mostra di sè sulla superficie gioviana.Il pianeta gigante era infatti risorto dalla congiunzione eliaca del 28 febbraio privo di una delle sue caratteristiche bande. Già a maggio 2010 le prime riprese mostravano infatti solo la sua gemella nell'emisfero settentrionale mentre la Grande Macchia Rossa, enorme tempesta di almeno 400 anni di età, spiccava solitaria tra le nubi chiare della Zona Equatoriale.
Il fenomeno non è nuovo ma sino ad ora le variazioni che avevano interessato l'atmosfera gioviana erano state meno repentine e mai avevano portato alla completa sparizione di una caratteristica così marcata come una banda equatoriale. Alcuni astrofili ritengono di aver intravisto alcune avvisaglie del fenomeno già nelle ultime immagini del 2009, ma sono considerazioni falsate dalla suo manifestarsi successivo: in effetti nessuno aveva previsto la sparizione della SEB. Difficile poi è capire cosa sia effettivamente successo. Forse le nubi più fredde e chiare della zona equatoriale come si pensa che accada ciclicamente, sono migrate verso latitudini inferiori occultando la sottostante banda sulfurea. Difficile che si sia effettivamente dissolta.
Ma la vorticosa superficie gassosa non lascia il tempo di maturare congetture che già qualcosa torna a muoversi. Nelle immagini degli ultimi giorni sembra che la SEB si stia reimpadronendo della sua usuale posizione riapparendo tra le nebbie biancastre del margine meridionale della ZE. Per ora sono alcuni festoni scuri che non hanno ancora dato origine ad una vera e propria banda in grado di avvolgere l'intero pianeta. Inoltre il riemergere delle nubi nella latitudine che fu della SEB, appare incerto e altalenante.

confronto

In questa sequenza è possibile osservare come almeno un emisfero del pianeta, sia attaraversato da un sottile corpo nuvoloso mentre in quello opposto la struttura appare ancora debole e frammentata.

Non è possibile stabilire a priori se siamo ralmente difronte al ritorno della banda scomparsa ma la velocià della sparizione e gli ultimi sviluppi ci chiamano a tenere alta l'attenzione su Giove.
In fondo fare previsioni meteo è difficile già sulla Terra.

Condividi pagina

Repost 0
Published by